io arlecchino
50 e stop

“Io, Arlecchino” ovvero la maschera del padre

Una vita da teatrante dedicata alla Commedia dell’Arte, come un nomade dei palcoscenici, una maschera come seconda pelle e un sorriso come specchio dell’anima, eredità da lasciare a un figlio che ritroverà se stesso e la sua vera identità nella passione e nelle emozioni che nascono dalla recitazione.

Rispondi