FORENZA (PZ) – Nell’ambito del cartellone di “Costellazioni – Teatro per la comunità dell’infanzia e della gioventù”, programmazione estiva di spettacoli all’aperto rivolta al pubblico dei bambini e delle famiglie nel borgo di Forenza, la compagnia Gommalacca Teatro di Potenza presenta “Il diario di Sofia”, spettacolo per bambini e bambine dagli 8 anni, in scena giovedì 14 luglio 2022, alle ore 19, presso l’emiciclo della villa comunale.

“Il diario di Sofia”, sviluppo testi e interpretazione di Carlotta Vitale, consulenza creativa di Andrea Ciommiento, spazio scenico di Mimmo Conte, contiene le storie e i personaggi di “Aware – La Nave degli Incanti” di Riccardo Spagnulo, spettacolo teatrale in cinque episodi che nel 2019 ha attraversato la Basilicata da Potenza a Matera a bordo di una nave. È la ricostruzione del viaggio della piccola protagonista Sofia attraverso le pagine del suo diario, la storia di una nave, di un naufragio e di una comunità alla prova, la ricerca delle proprie radici e infine la storia di un’amicizia. Gli spettatori-partecipanti potranno entrare nello spettacolo in forma attiva, in una dimensione partecipativa e laboratoriale di confronto tra attori e fruitori, venendo chiamati a compiere azioni, a dare risposte, a lasciare una traccia di sé.

“Costellazioni” è una rassegna di cinque appuntamenti per ricongiungere la comunità alla vita sociale e culturale negli spazi pubblici e creare ponti tra le generazioni attraverso le storie, il gioco, la divulgazione e la dimensione del fantastico generata dal teatro. Curata della compagnia Gommalacca Teatro e patrocinata e sostenuta dal Comune di Forenza, non si propone come un semplice contenitore, ma punta a creare un ambiente umano ludico, sensibile, artistico, interattivo e connesso alla comunità: una piccola “costellazione” di azioni e storie per iniziare a riavvicinare le persone.

Con “Il diario di Sofia” prosegue il lavoro di ricerca artistica e pedagogica che Gommalacca porta avanti da oltre dieci anni, utilizzando le pratiche e i significati dell’arte performativa come strumento di attivazione e innovazione sociale dei contesti in cui opera: luoghi spesso periferici e marginali rispetto ai grandi centri di produzione culturale. Lo spettacolo si nutre degli stimoli e degli elementi raccolti nel territorio nelle sue diverse tappe, cambiando di volta in volta la sua forma.

Il progetto di arte partecipata “Aware – La Nave degli Incanti”, ideato da Gommalacca Teatro e co-prodotto con la Fondazione Matera-Basilicata 2019, si è misurato con l’ideazione – in co-creazione con 423 tra cittadini, ricercatori, artisti e tecnici – di un’opera d’arte su ruote a forma di nave, ispirata all’imponente manufatto di cemento che sorge tra i palazzi del rione Cocuzzo di Potenza, progettato dall’archistar Enric Miralles e da tutti chiamato “la nave”. Il simbolo di un tentativo fallito, di un’opera architettonica statica e non percepita come spazio da abitare, che si mette in movimento attraverso i paesaggi, le comunità e le storie della Basilicata, per scoprirne l’identità contemporanea, multiforme e in continuo mutamento.

Committente: Gommalacca Teatro


Francesco Mastrorizzi

Giornalista pubblicista, scrive di cultura e intrattenimento per testate su carta e online. Da freelance si occupa di uffici stampa e comunicazione per artisti, associazioni, istituzioni e imprese. Lavora come consulente nell’ideazione, progettazione e gestione di eventi in ambito culturale. È esperto di social media management e web copywriting.