rassegna albero melfi
Comunicati stampa

A Potenza gli ultimi spettacoli della rassegna “Chi è di scena?”

POTENZA – Sul palco del Teatro “Francesco Stabile” di Potenza domenica 23 e lunedì 24 giugno saliranno gli allievi-attori de La Scuola sull’Albero, portando in scena le due pièce originali “Come una ragazza” e “The Circus Show”. Gli spettacoli, che avranno inizio alle ore 21.00, con ingresso alle ore 20.30, rientrano nel cartellone di “Chi è di scena?”, tradizionale rassegna di fine anno accademico partita lo scorso 2 giugno da Melfi. La Scuola sull’Albero è il ramo della formazione della Compagnia teatrale professionale L’Albero, il collettivo artistico diretto da Alessandra Maltempo e Vania Cauzillo, che si avvale di un team di educatori e formatori teatrali composto da Donatella Corbo, Assunta Gastone e Gino Marangi, sotto la direzione artistica e didattica della stessa Alessandra Maltempo.

In “Come una ragazza” (scritto da Laura Grimaldi, regia di Vania Cauzillo) la rivoluzione francese fa da sfondo al conflitto tra ciò che si è e ciò che gli altri vorrebbero che noi fossimo. La vicenda, pur rievocando gli avvenimenti del 1789, è trasposta nell’epoca contemporanea, dove tutto passa attraverso i social network: il potere, l’immagine del proprio sé, consensi e dissensi. I personaggi rivelano di essere prigionieri in un ruolo che non corrisponde ai propri desideri più intimi e i loro destini vengono ad essere influenzati da stereotipi e luoghi comuni. Come i ragazzi, come le ragazze. Il concetto di rivoluzione si affina via via divenendo qualcosa di più sottile e personale. Così, attraverso uno sguardo dissacrante e uno stile ironico, ciò che sembra davvero ‘rivoluzionario’ è vivere affermando la propria peculiare personalità, lottando per una vita libera da pregiudizi e costrizioni, avendo il coraggio di raccontare a se stessi, prima che agli altri, la verità su ciò che si vuole davvero.

“The Circus Show” (scritto da Valentina Tramutola, regia di Alessandra Maltempo) ci porta in un circo sgangherato, popolato da una serie di strambi personaggi: un direttore poco autoritario; un’addestratrice sull’orlo di una crisi di nervi perché il suo leone è un fifone e non vuole saltare nel cerchio infuocato; una gallina che soffre di crisi di identità e crede ogni volta di essere un animale diverso; una giraffa vanitosa e sempre disperata perché non gli cresce più il collo; un’elefantina timida e innamorata del leone senza essere corrisposta; una scimmia un po’ tonta; e infine due clown pasticcioni che non fanno ridere nessuno. In questa manica di cialtroni, c’è però anche un pinguino, furbo e intelligente, che mette su un piano diabolico: cacciare addestratrice e direttore, impadronirsi del circo e fondare il primo circo al mondo autogestito dagli stessi animali.

Sono sei gli appuntamenti già realizzati per “Chi è di scena?”: il via lo ha dato lo spettacolo “Mistero al museo” il 2 giugno al Teatro “Ruggiero II” di Melfi, seguito l’8 giugno da “Sognare in grande”. Il 10 giugno, invece, il Teatro “P.P. Pasolini” di Lagopesole ha ospitato la pièce “Alla ricerca dell’ispirazione perduta”. Ancora a Melfi, il 12 giugno è andato in scena “S.O.S. Guardiani”, mentre il 16 giugno ha strappato applausi lo spettacolo “Divi!”, per finire il 19 giugno con “L’ultima lacrima”, liberamente ispirato ai testi di Stefano Benni. Per maggiori informazioni su “Chi è di scena?” è possibile visitare la pagina Facebook “La Scuola sull’Albero”, telefonare al numero 349/8243232 o scrivere all’indirizzo e-mail info@lalbero.org.

Committente: Associazione L’Albero

Rispondi