Lo scrittore Nicola Viceconti ospite di “Aperitivo con l’autore”

nicola_vicecontiVENOSA (PZ) – Torna l’iniziativa “Aperitivo con l’autore” alla Galleria 25 di Venosa con un nuovo appuntamento intitolato “Emigrazione, tango, memoria e identità attraverso i romanzi di Nicola Viceconti”, in programma domenica 8 giugno 2014 alle ore 19.30. Durante la serata, alla presenza dell’autore, verranno affrontate alcune tematiche socio-culturali legate alla difesa dei diritti umani, che costituiscono l’oggetto principale dei romanzi di Nicola Viceconti, attraverso brevi letture, proiezione di booktrailer e spezzoni di video a tema, riflessioni sui temi dell’emigrazione italiana in Argentina, della memoria, dell’identità e sui tragici fatti accaduti durante l’ultima dittatura civico-militare.

Scrittore, sociologo, laureato in sociologia e in scienze della comunicazione, appassionato di storia e cultura rioplatense, con particolare riferimento alla tematica dei diritti umani, Nicola Viceconti è autore di quattro romanzi ad ambientazione storica dedicati all’Argentina, tre dei quali pubblicati contemporaneamente in Italia e in Argentina, distribuiti anche a Cuba e in Cile: “Cumparsita”, “Due volte ombra”, “Nora Lopez, detenuta N84”, “Emèt – Il dovere della verità”. Vincitore di numerosi premi letterari a livello nazionale, è socio di “24 marzo Onlus”, associazione dedicata al sostegno dei familiari dei desaparecidos.

La sua attività di scrittore impegnato nella difesa dei diritti umani è nata a seguito di un viaggio in Sud America. La naturale propensione per alcune tematiche sociali è stata alimentata da un’attenta analisi dei sistemi dittatoriali nei paesi sudamericani, e in particolare del dramma dei desaparecidos, articolata in quattro distinte fasi: un’approfondita opera di documentazione storico-sociale del fenomeno; il contatto con le associazioni dei diritti umani in Argentina; l’incontro con persone che hanno vissuto in prima persona il dramma della dittatura; le visite in alcuni centri clandestini di detenzione (centri della memoria). Tale percorso ha fatto maturare il bisogno di mantenere viva la memoria e di diffonderla attraverso la scrittura.

L’associazione culturale Galleria 25 ancora una volta, dunque, trasforma i suoi spazi, dedicati abitualmente all’arte figurativa contemporanea, in luogo privilegiato per la promozione della cultura, come già avvenuto lo scorso 18 maggio con la presentazione del libro “Poeti di mandorla amara” di Maria Antonietta D’Onofrio, che tanto successo ha ottenuto, anche grazie all’adesione alla campagna nazionale del Maggio dei libri 2014.

Committente: Galleria 25

Rispondi