Il Gran Galà della Comicità celebra dieci anni di Festival del Cabaret

VENOSA (PZ) – Si chiudono a Venosa le celebrazioni per il decennale del “Festival del Cabaret di Basilicata e Calabria”, la rassegna comica organizzata dall’associazione culturale “L’Altrarte” e affidata alla direzione artistica di Pasquale Cappiello. Dopo la serata inaugurale del 5 agosto all’insegna del varietà con Antonello Costa e l’appuntamento del 12 agosto con la satira sociale di Alberto Patrucco e i suoi omaggi musicali a George Brassens, il Castello Pirro del Balzo farà da cornice al “Gran Galà della Comicità”, in programma venerdì 19 agosto a partire dalle ore 21.00.

Il “Festival del Cabaret” è divenuto nel tempo un appuntamento fisso nel calendario delle iniziative regionali, offrendo la possibilità ad un pubblico sempre più ampio di avvicinarsi ad un’arte, quella del cabaret, fatta di atmosfere, di sensazioni e di interazione tra attori e spettatori. Tutto ha avuto inizio nel 2002, quando la mascotte ufficiale del Festival, il drago, si è messa in viaggio per la Basilicata, la Calabria e la Puglia, alla scoperta di luoghi incantevoli e portando risate, allegria e buonumore.

Il “Gran Galà della Comicità” proporrà una sintesi dei generi comici che nel corso di questi dieci anni hanno accompagnato e caratterizzato il Festival, permettendogli di conquistare un posto di prestigio fra gli eventi di teatro comico e cabaret in ambito nazionale, grazie ad una perfetta miscela tra talenti comici emergenti e star affermate del cabaret televisivo.

Sul palco di Venosa saliranno comici di prestigio, più volte apparsi in programmi televisivi in onda sulle reti nazionali, che garantiranno uno show di grande qualità, oltre che divertimento e tante risate. Nel cast della serata artisti del calibro di Antonio Covatta, comico-entertainer con decenni di carriera alle spalle, Rocco Barbaro, celebre cabarettista calabrese apparso anche a Zelig, e i Due x Duo, affiatata coppia di comici napoletani.

Il pubblico del “Festival del Cabaret” sarà sorpreso, inoltre, dalle incursioni del gruppo de Les Barnos, musicisti che utilizzano un insolito strumento come le loro pance, prese sonoramente a schiaffi, in un esplosivo sketch già proposto nell’ultima edizione di Zelig. Non mancheranno ospiti internazionali come i giapponesi Yusaku & Tenohira, protagonisti di uno strabiliante spettacolo di giocoleria giapponese, che intervallerà le esibizioni dei comici. Il “Gran Galà della Comicità” vedrà, infine, la partecipazione straordinaria di Rocco il Gigolò, l’esilarante personaggio lanciato da Zelig, che con le sue incursioni strapperà risate a non finire. Il più surreale seduttore che lo spettacolo abbia mai visto lancerà dal proprio megafono i suoi famosissimi appelli alle donne presenti in platea e non solo, vantando le sue improbabili doti da dongiovanni.

Committente: Artistica Management

Rispondi