Entusiasmano i quattro concerti del Basilicata Gospel Festival

michael_m_smith_venosaVENOSA (PZ) – Le festività natalizie appena trascorse hanno visto svolgersi con successo la seconda edizione del Basilicata Gospel Festival, la rassegna itinerante di musica gospel organizzata dall’associazione culturale “Il Circo dell’Arte” di Venosa, che ha coinvolto i borghi di Satriano di Lucania, Ruoti, Castelgrande e Venosa, attraverso una serie di concerti messi in piedi grazie alla collaborazione della “Artistica Management” di Pasquale Cappiello, manager dello spettacolo tra i più intraprendenti e innovativi, che ha saputo conferire alla manifestazione qualità e un carattere di internazionalità.

L’edizione 2013 del Basilicata Gospel Festival si è presentata più ricca e strutturata rispetto alla precedente, sia per la partecipazione di un cast di artisti più ampio sia per il coinvolgimento di un maggior numero di centri lucani. Le migliori voci della musica gospel americana sono approdate con il loro carico di energia negli splendidi scenari lucani, regalando al pubblico gioia e spiritualità. Voci vibranti, colori, suoni, ritmo, battiti hanno caratterizzato il festival nel suo complesso, attraverso le più varie espressioni della musica gospel, dai brani della grande tradizione alle atmosfere urbane più contemporanee cariche di blues e soul.

Tutti gli artisti protagonisti del festival sono giunti direttamente dagli Stati Uniti: da Atlanta il gruppo delle 4 Love, quartetto vocale tutto al femminile che ha incantato gli spettatori dei concerti tenuti nella Chiesa Vecchia di Satriano di Lucania e nella Chiesa Madre Ruoti; da Chicago Bridgette Campbell, accompagnata da un coro di cinque elementi, che ha emozionato e si è emozionata durante l’esibizione di Castelgrande, presso la Chiesa Madre di S. Maria Assunta; dalla South Carolina e dalla Virginia Michael M. Smith & Friends, sestetto piano e voci che ha entusiasmato Venosa in una performance di quasi due ore tenuta il giorno di Santo Stefano nella Cattedrale di Sant’Andrea.

I quattro concerti si sono rivelati per il numeroso pubblico che ha affollato ogni singola location scelta per ospitare la manifestazione un’occasione per vivere un’esperienza sorprendente, capace di coinvolgere in un crescendo di misticismo e di festa e di colpire direttamente l’anima, proprio lì dove parte e arriva il canto gospel.

Committente: Artistica Management

Rispondi