concorso don vito giannini 2019
Comunicati stampa

Concorso musicale “don Vito Giannini”: i vincitori della seconda edizione

VENOSA (PZ) – Si è svolta con successo a Venosa, sabato 14 dicembre presso la Chiesa di San Filippo Neri, la seconda edizione del concorso musicale “Don Vito Giannini”, in memoria del giovane sacerdote venosino scomparso prematuramente nel 2014. La manifestazione, organizzata dal Comitato Feste Venosa in collaborazione con l’IISS “Quinto Orazio Flacco”, ha visto in gara gli studenti del Liceo Musicale di Venosa, che hanno eseguito brani di musica sacra e musica religiosa aventi tematiche natalizie.

Hanno preso parte alla serata il vescovo della diocesi di Melfi-Rapolla-Venosa mons. Ciro Fanelli, il presidente del Comitato Feste Venosa Dino Carlucci, la dirigente dell’IISS “Quinto Orazio Flacco” Mimma Carlomagno, il sindaco di Venosa Marianna Iovanni, il parroco don Felice Vincenzo Dinardo. È intervenuta, inoltre, la Corale Mysticus Concentus “Don Vito Giannini” di Melfi.

Ai primi classificati tra gli studenti in concorso sono stati assegnati tre premi del valore di 500, 100 e 50 euro offerti dal Comitato Feste Venosa, da spendere per l’acquisto di strumenti e attrezzature musicali, sussidi didattici o partiture. Di seguito i nomi dei vincitori. Al terzo posto Stefano Padula, Miriam Anelli, Francesco Colangelo, Roberta Pagano e Carlo Ruvo, che hanno eseguito il brano “Agnus Dei”. Al secondo posto Beatrice Iurino, Roberta Pagano, Vito Catale e Gianmarco Pellegrino, che si sono esibiti con il brano “Silent night”. Al primo posto il duo composto da Alessandra Teora e Maria Placido, che hanno eseguito l’“Ave Maria” di Camille Saint Saëns.

Il vescovo mons. Ciro Fanelli, presidente della commissione giudicatrice che ha valutato le esibizioni dei concorrenti, ha lodato il talento dei giovani musicisti e sottolineato l’importanza di tali momenti per la crescita della comunità, esprimendo più volte, durante la serata, il suo incoraggiamento al popolo venosino ad avere “fede, forza, fiducia …e un po’ di filosofia”.

Committente: Comitato Feste Venosa

Rispondi