A Potenza la premiazione regionale delle Olimpiadi di Filosofia

piazza_prefettura_potenzaPOTENZA – Martedì 22 marzo 2016 alle ore 9.00 il Teatro Stabile di Potenza ospiterà la I premiazione regionale delle Olimpiadi di Filosofia, la manifestazione riservata agli studenti del secondo biennio e del quinto anno della scuola superiore di secondo grado, giunta alla sua XXIV edizione. La selezione lucana della competizione filosofica si è svolta lo scorso 9 marzo presso il polo di Rione Francioso dell’Università degli Studi della Basilicata e ha visto la partecipazione di 76 studenti, selezionati da 25 scuole della regione, che si sono cimentati nella stesura di un saggio di argomento filosofico su una delle quattro tracce proposte dalla commissione (su brani di Voltaire, Pascal, Durkheim, Planck).

Alla premiazione, che si svolge quest’anno per la prima volta grazie all’impegno della prof.ssa Maria De Carlo, referente dell’Ufficio Scolastico Regionale Basilicata e presidente della commissione regionale delle Olimpiadi di Filosofia, interverranno: Paolo Masullo, direttore del Dipartimento Scienze Umane dell’Unibas; Maria Concetta Santoro, presidente della sezione lucana della Società Filosofica Italiana; Piero Lacorazza, presidente del Consiglio Regionale della Basilicata; Dario De Luca, sindaco di Potenza; Roberto Falotico, assessore all’istruzione, cultura e turismo del Comune di Potenza; Francesco Bellusci, componente della commissione regionale delle Olimpiadi di Filosofia.

Durante la mattinata avverrà la consegna dei diplomi di partecipazione ai 76 studenti che hanno avuto accesso alla selezione regionale delle Olimpiadi di Filosofia e la proclamazione dei quattro vincitori (due per la lingua italiana e due per la lingua straniera), che parteciperanno alla gara nazionale (in programma a Roma dal 13 al 15 aprile), con la possibilità di accedere alla prova internazionale di Gand, Belgio (12-15 maggio), e di altri dodici studenti a cui sarà assegnata una menzione (sei per la lingua italiana e sei per la lingua straniera).

Previsti anche due momenti di intrattenimento: il musical “1789. Storia di rivoluzione”, realizzato in rete dagli istituti “Federico II” e “Ten. R. Righetti” di Melfi, un inno alla libertà e alla tutela della dignità dell’uomo, e la performance musicale-filosofica “De philosophico piano” a cura di Rocco Mentissi, affermato pianista e compositore, ma anche insegnante di filosofia presso il Liceo Classico “Q. Orazio Flacco” di Potenza. Il musicista per l’occasione si esibirà in un recital-monologo che affronterà le più importanti tematiche filosofiche, quali l’intricato rapporto tra finito ed infinito o il misterioso binomio caos-cosmos, con l’ausilio del pianoforte, attraverso sia l’improvvisazione sia l’esecuzione delle sue composizioni, frutto sempre di un’ispirazione istintiva e inconscia unita a processi razionali e consapevoli.

Ai quattro vincitori della gara regionale sarà consegnata come premio una copia del primo cd di Rocco Mentissi dal titolo “traMe”, pubblicato nel 2014 dalla Artistica Management di Pasquale Cappiello. Un lavoro musicale di forte ispirazione filosofica, in cui trovano ampio spazio i grandi temi propri del mondo filosofico, come l’invincibile forza dell’amore, la ricerca dell’altrove come cifra costitutiva della natura metafisica dell’uomo, il doloroso interrogativo della perdita, e si fanno musica, tramutandosi in note incantevoli e melodie malinconiche.

Le Olimpiadi di Filosofia sono promosse in Italia dalla Società Filosofica Italiana e organizzate dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca attraverso gli Uffici Scolastici Regionali, in collaborazione con: Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale; Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO; Fédération Internationale des Sociétés de Philosophie; Dipartimento Scienze Umane e Sociali, Patrimonio Culturale del CNR; Rai Cultura. Come si legge nel bando, le Olimpiadi di Filosofia hanno l’obiettivo di «sviluppare nei futuri cittadini critical thinking, creatività, libertà di pensiero, autonomia di giudizio per la costruzione di una cittadinanza globale».

In Basilicata le Olimpiadi di Filosofia sono coordinate dall’USR nella persona della presidente di commissione, Maria De Carlo. Questi gli altri componenti della commissione regionale: Maurizio Martirano, docente di Filosofia all’Unibas; Rocco Di Gilio, docente di filosofia all’Unibas e socio SFI; i docenti di filosofia: Francesco Bellusci, Giuseppina Errigo, Rocco Mentissi. Con loro, per la correzione degli elaborati, i docenti di lingua e letteratura straniera: Domenico Brindisi, Giovanna Pietragalla e Vito Sacco. Questa edizione ha visto anche il patrocinio e la collaborazione, per la prova regionale, del Dipartimento di Scienze Umane dell’Unibas, nella persona del Direttore Paolo Masullo.

Queste le scuole lucane che hanno partecipato con il loro studenti alle Olimpiadi di Filosofia: Liceo “Duni-Levi” di Matera, Liceo “Federico II” di Melfi, Liceo “G. Fortunato” di Rionero in Vulture, Liceo “Pitagora” di Montalbano Jonico-Nova Siri, Liceo Artistico di Potenza, Liceo Classico “G. Fortunato” di Pisticci, Liceo Classico “G. Peano” di Viggiano, Liceo Classico “N. Carlomagno” di Lauria, Liceo Classico “Q. Orazio Flacco” di Potenza, Liceo Classico e delle Scienze Umane di Senise, Liceo delle Scienze Umane “T. Stigliani” di Matera, Liceo delle Scienze Umane e Linguistico “F. De Sarlo” Lagonegro, Liceo Scientifico “D. Alighieri” di Matera, Liceo Scientifico “E. Fermi” di Muro Lucano, Liceo Scientifico “E. Fermi” di Policoro, Liceo Scientifico “N. Miraglia” di Rotonda, Liceo Scientifico “F. De Sarlo” Lagonegro, Liceo Scientifico “F. De Sarlo” di Latronico, Liceo Scientifico “G. Galilei” di Potenza, Liceo Scientifico “G.B. Pentasuglia” di Matera, Liceo Scientifico “Giovanni Paolo II” di Maratea, Liceo Scientifico “P.P. Pasolini” di Potenza, Liceo Scientifico di Ferrandina, Liceo paritario “Gesù Eucaristico” di Tricarico.

«Il mio ringraziamento va ai docenti referenti d’istituto delle Olimpiadi di Filosofia e ai dirigenti delle scuole partecipanti – afferma la prof.ssa Maria De Carlo dell’USR Basilicata – per aver creduto, sostenuto e reso possibile la XXIV edizione della manifestazione in Basilicata, ma soprattutto perché hanno creato le condizioni affinché venissero alla luce o meglio alla conoscenza dei più (attraverso quel parto socratico che noi educatori siamo chiamati a compiere) quelle menti brillanti, quali sono appunto i loro (nostri) alunni. La Commissione tutta ha lodato la “bellezza” degli scritti, l’entusiasmo nella ricerca della felicità possibile, della libertà, della democrazia e della verità sull’uomo».

Committente: Ufficio Scolastico Regionale Basilicata

Rispondi