Sacre visioni 2013: chiuse le selezioni

sacrevisioni_2013_locandinaFORENZA (PZ) – Si sono chiuse, a seguito di un largo numero di iscrizioni provenienti da tutta Italia, le selezioni al concorso di pittura a soggetto sacro intitolato “Sacre Visioni”, indetto per il secondo anno consecutivo dal Comune di Forenza e dall’Associazione Culturale Arca di Potenza. Le opere pervenute sono state valutate dallo staff redazionale della rivista specialistica “In Arte Multiversi”, a cui l’organizzazione ha affidato il coordinamento artistico dell’evento. Circa cinquanta sono stati i dipinti selezionati, che verranno esposti dal 3 aprile al 3 maggio presso il chiostro del Convento del SS. Crocifisso di Forenza.

Il progetto “Sacre Visioni” si prefigge di indagare il rapporto tra fede e arte, attività a cui da sempre l’uomo affida il bisogno ancestrale di raffigurare la sacralità, poiché nella sua natura creativa e simbolica è riscontrabile una tensione verso l’infinito e verso l’assoluto. Si vuole in questo modo dare visibilità a quegli artisti che ancora oggi si dedicano all’arte sacra, pur in un’epoca contraddistinta da una declinante attenzione verso gli aspetti spirituali della vita, con esiti che a volte si discostano in maniera netta dalla tradizione iconografica, ma che non per questo sono meno validi dal punto di vista tecnico né meno pregni di profondi significati.

Attraverso il concorso “Sacre Visioni” il Comune di Forenza vuole anche promuovere un territorio, quello del Vulture-Alto Bradano, pervaso sin dai tempi antichi da un’intensa spiritualità, suggerendo, a quanti arriveranno a Forenza per visitare la mostra, un itinerario turistico che tocchi alcuni tra i più importanti luoghi del sacro dell’area: dal Santuario di San Donato di Ripacandida, con i suoi affreschi cinquecenteschi, alla imponente Cattedrale romanica di Acerenza, passando per la Chiesa Madre di San Nicola Vescovo di Ginestra, il Complesso della Santissima Trinità di Venosa, la Chiesa della Madonna del Caroseno di Maschito, la Chiesa Madre dedicata a San Nicola di Palazzo San Gervasio, l’Abbazia Benedettina di Santa Maria nel borgo di Banzi, la Chiesa di Santa Maria della Platea di Genzano di Lucania, ornata da un polittico di Giovanni Bellini.

L’inaugurazione della mostra è prevista per mercoledì 3 aprile a partire dalle ore 17.00. In occasione della chiusura della mostra, che avverrà invece il 3 maggio, verranno proclamate tre opere vincitrici. Al primo classificato verrà assegnato un premio in denaro di 500 euro e sarà successivamente dedicata una recensione critica sulle pagine di “In Arte”. La giuria esprimerà il proprio giudizio in base a criteri di attinenza al tema, qualità, ricerca e originalità.

Committente: Associazione ARCA

Rispondi