La 3D street painting art va in scena a Potenza

basilicata_3d_manifestoPOTENZA – Il 23 e 24 luglio prossimi la città di Potenza accoglierà uno straordinario evento d’arte: “Basilicata in 3D”. Ideato dall’associazione “In Arte Exhibit” in collaborazione con la Scuola Napoletana dei Madonnari, vedrà Piazza Mario Pagano diventare per due giorni il teatro di una performance artistica ad opera di alcuni importanti street artist italiani. Questi, attraverso l’utilizzo dei gessetti colorati, realizzeranno in “live painting” un disegno di grandi dimensioni che avrà la peculiarità di apparire tridimensionale, sfruttando un effetto di illusione ottica tipico della 3D street painting art. Il soggetto di quest’opera d’arte in 3D sarà la Basilicata, con alcune delle sue bellezze storiche e paesaggistiche più importanti: i Sassi di Matera, il Castello di Lagopesole, le Tavole Palatine di Metaponto, la Madonna Nera di Viggiano, il Duomo di Potenza, il Planetario di Anzi, il Parco Nazionale del Pollino, i Laghi di Monticchio, l’area del Vulture, le Dolomiti lucane, l’Appennino lucano, la costa di Maratea.

“Basilicata in 3D” è l’ultima in ordine di tempo di una serie di iniziative – tra mostre personali e collettive, estemporanee, rassegne di murales e di madonnari, recital di poesia – organizzate dall’associazione “In Arte Exhibit” in diversi centri lucani, allo scopo di coniugare la promozione del territorio con la diffusione della conoscenza della cultura artistica in tutte le sue forme, per dare ampia visibilità alla Basilicata sul piano nazionale.

La 3D street painting art è una nuova forma d’arte che negli ultimi anni ha preso piede in tutto il mondo e che utilizza la tecnica dell’anamorfismo o trompe-l’œil, usata già nel Rinascimento in ambito pittorico per creare effetti di illusione ottica, facendo sì che una figura disegnata intenzionalmente in maniera distorta su un piano, osservata da un precisa angolazione possa apparire nelle sue corrette proporzioni, producendo un incredibile effetto illusorio di tridimensionalità. Avvalendosi dell’utilizzo di gessetti colorati, dalla durata temporanea, gli artisti della 3D street painting, eredi dei madonnari, creano le loro opere sulla pavimentazione delle strade o dei marciapiedi delle città di tutto il mondo, in particolar modo in America.

In quanto arte performativa, la 3D street painting si pone l’obiettivo di rendere protagonista lo spazio urbano nel quale si realizza la performance, creando un’interazione con i luoghi e gli spazi e coinvolgendo al tempo stesso il pubblico, dai più piccoli agli adulti. Durante la realizzazione dell’opera, gli spettatori potranno seguire gli artisti nel loro lavoro ed essere informati dettagliatamente dai componenti dell’associazione “In Arte Exhibit” riguardo alla tecnica utilizzata e alla tematica scelta. Una volta terminata, l’opera potrà essere ammirata dalla giusta prospettiva, per cogliere compiutamente il significato di un messaggio che gli organizzatori vogliono lanciare a tutta la regione.

Committente: Associazione In Arte Exhibit

Rispondi