Inaugurata a Venosa la collettiva “Un Balzo sull’Arte”

un_balzo_sull_arte_mostraVENOSA (PZ) – È stata inaugurata mercoledì scorso, con successo ed alla presenza di un folto pubblico, presso gli spazi espositivi al primo piano del Castello “Pirro del Balzo” di Venosa, la collettiva di arte contemporanea dal titolo “Un Balzo sull’Arte”, organizzata dalla rivista specialistica a diffusione nazionale “In Arte” con il patrocinio del Comune di Venosa.

«Si tratta di un evento artistico di rilievo – ha dichiarato il direttore di “In Arte” Angelo Telesca – che si inquadra nel più vasto progetto espositivo da noi denominato “In Arte Exhibit”, attraverso il quale intendiamo dare visibilità non solo all’arte e ai suoi protagonisti, ma anche al territorio lucano e al suo patrimonio storico, artistico, culturale e ambientale, al fine di incoraggiare un turismo di alto profilo qualitativo.» «In particolare – ha proseguito Telesca – attraverso “Un Balzo sull’Arte” vogliamo promuovere l’arte contemporanea mediante la contaminazione tra differenti forme ed espressioni artistiche, nella speranza che fino al 30 luglio siano tante le persone che vorranno giungere in questa splendida cittadina per visitare la mostra.»

Il vernissage è stato accompagnata dalla performance poetica “La voce in movimento”, realizzata dall’artista multidisciplinare Nicola Frangione, originario di Forenza, che ha dato prova della sua arte in un reading di “poesia sonora” che ha messo in stretta fusione tra di loro testo, voce e musica. Lo stesso Frangione ha presentato il suo intervento come «un evento sonoro come oggetto artistico», per poi leggere, accompagnato dalla musica, il testo “Aprendo la porta alle parole”, incentrato su «parole che ormai tendono allo stupefacente apparire per sorprendere, in risposta ai linguaggi globalizzati di oggi».

La mostra “Un Balzo sull’Arte” è visitabile dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 20.00. I nomi degli artisti che espongono con una o più opere sono: Silvia Ferrara di Melfi (PZ), Carlo Battista di Baragiano (PZ), Giuseppe Pallitto di Atella (PZ), Maria Vella di Potenza, Anna Maria Verrastro di Potenza, Dino Girardi di Gioia del Colle (BA), Andrea Albonetti di Forlì, Federico Giampaolo di Carpineto Romano (RM), Emanuela Calabrese di Fiano Romano (RM), Maria Teresa Ricci di Santopadre (FR), Antonio Esposito di Avellino.

Committente: Associazione ARCA

Rispondi