In preparazione l’evento “Murales a Castelluccio Inferiore”

murales_castelluccio_manifestoCASTELLUCCIO INFERIORE (PZ) – La rivista “In Arte” e il Comune di Castelluccio Inferiore promuovono un concorso per la realizzazione di murales, con l’intento di valorizzare gli spazi urbani del centro alle pendici del Pollino. La manifestazione, denominata “Murales a Castelluccio Inferiore”, si svolgerà dal 12 al 14 settembre 2013, ma già da alcune settimane ha visto l’avvio della fase di selezione degli artisti partecipanti.

L’evento artistico si inserisce all’interno del progetto “In Arte Exhibit”, avviato nel 2010 da “In Arte” allo scopo di coniugare la promozione del territorio con la diffusione della conoscenza dell’arte contemporanea. Nello specifico si vuole utilizzare la pittura murale come veicolo per far conoscere Castelluccio Inferiore al di fuori dei confini locali e convogliare verso questo ridente paese il turismo regionale e nazionale, aprendo la strada allo sviluppo turistico e quindi socio-economico. L’intento è quindi di ripetere l’iniziativa anche negli anni a venire, aumentando man mano il numero dei murales, per attrarre così sempre più visitatori.

Per questa prima edizione del concorso saranno cinque gli artisti che verranno selezionati e che potranno lasciare sui muri di Castelluccio Inferiore la loro testimonianza artistica. Sarà possibile inviare la propria candidatura entro il 7 settembre, secondo le modalità indicate sul sito web di “In Arte”. I partecipanti saranno ospitati in paese durante i giorni della manifestazione e riceveranno tutti un consistente premio messo in palio dall’organizzazione.

Le opere di pittura murale dovranno essere incentrate sulla storia di Castelluccio Inferiore, legata a doppio filo con quella di Castelluccio Superiore, da cui si separò amministrativamente nel 1813. La sua fondazione avvenne nel Medioevo come casale rurale sul luogo dove probabilmente sorgeva l’antica Nerulum, fondata dai Lucani attorno al sesto secolo avanti Cristo. Fu feudo dell’ammiraglio Ruggero di Lauria, i cui possedimenti furono poi trasferiti ai Sanseverino, che li amministrarono fino alla metà del Cinquecento. In seguito passò ai Palmieri, ai Cicinelli e ai Pescara. Ogni artista potrà realizzare l’opera in piena libertà stilistica sul supporto murale messo a disposizione dall’organizzazione, utilizzando tecniche miste, pitture ad acqua o spray. Per maggiori informazione è possibile contattare i numeri 330 798058 e 392 4263201 oppure l’indirizzo e-mail informazioni@in-arte.org.

Committente: Associazione ARCA

Rispondi