Comunicati stampa

Antonio Mazziale vince il concorso “Cromie in loco a Moliterno”

cromieinloco_moliterno_premiazioneMOLITERNO (PZ) – Si è svolta sabato 9 giugno, nel magnifico scenario del centro storico di Moliterno, la prima edizione del concorso di pittura estemporanea “Cromie in loco a Moliterno”, promosso dall’associazione culturale ARCA e dall’Amministrazione Comunale. Sono stati 17 gli artisti, giunti da Basilicata, Campania, Puglia e Molise, che si sono cimentati fin dalle prime ore della mattina nell’esecuzione di un’opera pittorica ispirata agli scorci più belli e suggestivi del borgo di Moliterno.

Prima dell’inizio della manifestazione i concorrenti, con i loro accompagnatori, hanno potuto visitare i luoghi più significativi del paese sotto il profilo storico ed artistico, con l’ausilio di guide turistiche messe a disposizione dalla locale Pro Loco. Ampia è stata la partecipazione all’evento dei cittadini di Moliterno, che, approfittando anche della splendida giornata di sole, sono andati alla ricerca degli artisti, sistemati in diversi luoghi del paese, per ammirarli nel loro lavoro e assistere all’evolversi delle loro creazioni, riservando a tutti una calorosa accoglienza.

Al termine della giornata è avvenuta la consegna delle opere completate, per poter permettere alla giuria di scegliere i vincitori. A giudicare i lavori il direttore editoriale della rivista “In Arte”, Angelo Telesca, i componenti della redazione, Annalisa Signore, Giovanna Russillo e Francesco Mastrorizzi, coadiuvati dagli storici dell’arte Marcella De Filippo e Anna Nica Fittipaldi. Alla cerimonia di premiazione hanno preso parte il sindaco di Moliterno, Giuseppe Tancredi, e l’assessore alla cultura, Raffaele Acquafredda.

Al terzo posto è stata scelta l’opera “Riflessi di luce” di Antonio Altieri, “per la pertinenza al tema e per la scelta cromatica sapiente, attraverso la quale ha saputo conferire fluidità al contesto architettonico, suddividendolo in piani ben distinti creati dalla luce”. Secondo classificato Carmine Franco con l’opera “Fusioni al borgo”, “per la trasposizione coerente della traccia richiesta dal concorso, grazie ad un’armonica visione fatta di tessere cromatiche ottenute da un’organica distribuzione di segni e geometrie”. Vincitore di “Cromie in loco” è stato proclamato Antonio Mazziale di Campobasso, grazie all’opera “Ricordi nel borgo”, “per la descrizione perfettamente riconoscibile, inserita in un contesto di stampo metafisico, per le tracce di una storia vissuta e per la mirabile capacità tecnica dimostrata nonostante il tempo limitato di una estemporanea”.

Menzioni speciali sono state assegnate ad Alfonso Venafro, “per l’idea originale di raccontare una storia ambientata tra i vicoli di Moliterno mediante il mezzo del fumetto”, e alla giovane Arianna Ferrara, “come incoraggiamento a proseguire il suo percorso espressivo e artistico”. I nomi degli altri concorrenti sono: Giuseppe Appio, Selenia Calcagno, Giuseppe Cantatore, Filippo Carlomagno, Antonietta Dublo, Rosalba Leo, Anna Teresa Mazzilli, Federica Morgante, Michele Paradiso, Vincenzo Tempone, Vittorio Vertone, Diego Viceconte.

Committente: Associazione ARCA

Giornalista pubblicista, scrive di cultura e intrattenimento per testate su carta e online. Da freelance si occupa di uffici stampa e comunicazione per artisti, associazioni, istituzioni e imprese. Lavora come consulente nell’ideazione, progettazione e gestione di eventi in ambito culturale. È esperto di social media management e web copywriting.

Rispondi