Comunicati stampa

Doppia personale di Angelo Dionigi Fornaciari e Francesco Giacomazzi a Venosa

VENOSA (PZ) – Continuano le mostre in programma alla “Galleria 25” di Venosa (Pz) con una nuova doppia personale, dedicata ai pittori Francesco Giacomazzi e Angelo Dionigi Fornaciari, che verrà inaugurata domenica 20 dicembre alle ore 19.00. Anche in questa occasione il vernissage della mostra vedrà la presenza di uno dei due autori, il maestro Angelo Dionigi Fornaciari, con cui verrà organizzato in galleria un “Aperitivo con l’artista”, durante il quale, sorseggiando un buon bicchiere di spumante, si potrà conversare con il protagonista dell’esposizione e scambiare insieme impressioni e opinioni. Questo tipo di iniziativa, che cerca di avvicinare gli artisti ai fruitori dell’arte, vuole diventare una costante e una peculiarità di “Galleria 25”.

Nei dipinti del toscano Fornaciari si potrà apprezzare l’espressività dei suoi paesaggi, che sono reali, sebbene poco dettagliati, ma al tempo stesso interiori, in quanto proiettati in una dimensione spirituale irrisolta e in continua evoluzione. In essi il colore si mescola e si aggruma, creando un’atmosfera di nebbia e una visione sfuocata che è lo specchio di uno stato interiore. Attraverso la sua arte, costantemente in bilico tra l’astratto e il figurativo, Fornaciari cerca di suggerire le proprie visioni, lasciando allo spettatore il compito di continuare la propria personale interpretazione. I soggetti sono semplici pretesti di colore, mentre quello che davvero conta è l’insieme, che si sostiene e si completa da sé.

L’altro artista in mostra, il ferrarese Francesco Giacomazzi, predilige, come soggetto per i suoi dipinti, la figura femminile, presentata sempre in modo romantico e seducente. Le sue donne esprimono una sensualità sottile e ammiccante, ma mai volgare, e sono immerse in un’atmosfera indefinita e rarefatta, che evoca il sogno e conferisce loro un alone di mistero, nonostante il bianco predominante nelle tele. Ogni quadro è costruito e studiato sapientemente, come le pose delle sue protagoniste, grazie all’equilibrio cromatico, all’uso della luce e al gioco dei pieni e dei vuoti, creando un universo di armonia e tranquillità che affascinerà di sicuro i visitatori.

La bipersonale resterà aperta fino al 27 dicembre, dando ancora una volta – come è tra gli obiettivi di “Galleria 25” – la possibilità di ammirare pregevoli opere artistiche anche agli appassionati di una zona periferica e di provincia e cercando al tempo stesso di avvicinare sempre più persone alla pittura.

Committente: Galleria 25

Giornalista pubblicista, scrive di cultura e intrattenimento per testate su carta e online. Da freelance si occupa di uffici stampa e comunicazione per artisti, associazioni, istituzioni e imprese. Lavora come consulente nell’ideazione, progettazione e gestione di eventi in ambito culturale. È esperto di social media management e web copywriting.

Rispondi